Pages

mercoledì 26 novembre 2008

Ricorso contro una multa per accesso in Zona a Traffico Limitato

Gli impianti per la rilevazione delle infrazioni all’ingresso nel centro storico sono omologati e a norma del Decreto del Presidente della Repubblica n. 250 del 1999. Questa la prima risposta del Comando di via Neruda alla notizia pubblicata dalla stampa locale circa la sentenza del giudice di pace di Milano sul ricorso di un cittadino cernuschese contro un rilievo fotografico delle telecamere. A quanto riferiscono gli organi di stampa, la sentenza pronunciata dal giudice di pace di Milano sembrerebbe rilevare alcune irregolarità sui requisiti degli impianti.

“Ad oggi non abbiamo ricevuto le motivazioni della sentenza e le conclusioni del giudice”, dice Claudia Mandelli, Assessore alla Polizia Locale – “e potremo decidere come agire solo quando le conosceremo nei dettagli.”

Fin da ora però il Comando di via Neruda non esclude la possibilità di un ulteriore ricorso.

Il sistema di controllo della Zona a Traffico Limitato attualmente attivo a Cernusco è denominato T–Id, esteso alle telecamere T-KC438AL, regolarmente omologato e corrispondente ai decreti dirigenziali 30 settembre 2004, prot. 3231 e 29 aprile 2005, prot. 85. L’autorizzazione alla messa in esercizio del sistema risale al 3 ottobre 2007 e consente al Comune la messa in esercizio del sistema secondo le modalità previste dal Decreto n. 250 del 1999.

18 commenti:

Anonimo ha detto...

Io ho già pagato la multa per non far scattare la tassa aggiuntiva ma ho intenzione di fare ricorso, è una ingiustizia, indicatemi come fare ricorso e capirete che ho ragione al 100%

pietro

Kuda -VC ha detto...

Presso la polizia locale di cernusco si possono trovare i moduli per fare ricorso

Anonimo ha detto...

Oggi 24 febbraio 2010 ho ricevuto due multe per aver transitato , recandomi all'ospedale locale, in zona a traffico limitato.
I quesiti che vorrei porre sono due: 1)Può una struttura pubblica (ospedale) essere incamerata in zona a traffico limitato? 2)documendando il cartaceo ospedaliero che possibilità avrei di avere le multe annullate o ridotte?.Grato a chi mi vorrà rispondere. Emanuele

Kuda -VC ha detto...

L'ospedale non può essere in ztl, quello di cernusco è al margine della stessa raggiungibile da via uboldo entrata via leonerdo da vinci. Presso la polizia locale si trovano i moduli per avviare la pratica di ricorso. Nel caso in cui ci si trovi a dover attraversare la ZTL per emergenze si ha tempo 3 giorni per avvisare il comando locale e sospendere la multa. Kuda

Anonimo ha detto...

Recandosi all' Ospedale non vi sono problemi se si passa dalla ztl basta andare al comando dei vigili di cernusco con i documenti rilasciati dal PS e fare richiesta di ricorso.
A me ne hanno annullate due senza alcun problema. Ma è anche normale se c'è una emergenza non si può stare a guardare se c'è la ztl o meno.
Fabio

Anonimo ha detto...

Sono passato sabato nella ztl davanti all ospedale. Mi stavo recando con urgenza li per una sospetta appendicite.
Ho letto che in caso di cure mediche eventuali multe vengono annullate. Come posso segnalare che mi trovavo li per cure mediche?
Grazie
LF

Vivere Cernusco ha detto...

La Polizia Locale è a disposizione per tutte le informazioni relative all’attivazione dei permessi, telefonando al numero verde 800532330, numero gratuito, o allo 02/9290501, negli orari di ufficio.

Anonimo ha detto...

Se ai cittadini di Cernusco sul Naviglio sono felici di farsi tartassare così sono accontentati da questa amministrazione. Mi sembra un buon metodo per raccogliere i soldi. Tra autovelox, ZTL, dossi e limiti a 30 all'ora si è ormai superato il limite della decenza. Per quanto mi riguarda eviterò totalmente questo comune e spenderò i miei soldi altrove.

Stefano Vismara ha detto...

EVITATE IN TUTTI I MODI QUESTO STRAMALEDETTO COMUNE!!!!!! (CERNUSCO SUL NAVIGLIO provincia di Milano)
purtroppo ci abito vicino e mia moglie ci lavora. un giorno l'ho lasciata al beneamato comune, ovviamente niente parcheggi e due blocchi di polizia locale a sparare multe a chi si ferma in seconda fila, per cui causa FORZA MAGGIORE (ma va notificata entro 96 ore via fax o racc) (e chi lo immagina???) mi sono infilato nel famoso (poi scoperto) "varco" di via tizzoni, una delle famose 8 super trappole ZTL, e poi in retromarcia ne sono uscito subito dopo aver fatto scendere mia moglie. 72 euro con sconto, stà a vedere che ora mi arriva una seconda multa, l'infrazione è una sola ma entrare ed uscire sono due foto, una volta che entri devi uscire da qualche parte, e così alcuni ignari avventori hanno preso 2 multe!! se non è una trappola questa!!! come se non bastassero 30 km/h, la totale mancanza di parcheggi gratuiti, centinaia di cunette fuori norma, la famosa rotonda sulla SS11 con la solita pattuglia giramondo a caccia, il famosissimo semaforo 4 secondi di via torino/brescia, neanche fosse una città d'arte!!!
Saranno contenti i loro cittadini, quelli che vanno a piedi, bellissimi viali alberati ed erba sempre tagliata, per un paesino di campagna sulle rive di una fogna a cielo aperto come il naviglio martesana è un buon risultato. Suppongo sia il comune più ricco d'Italia in considerazione delle multe che incassa, ed è anche bello il sito delle forze dell'ordine locale, ma resta il fatto che questo comune ha come scopo principale, NON migliorare la vita e le condizioni dei suoi abitanti, ma solo fare CASSA per i suoi solerti dipendenti comunali, come in altri posti va bene, anche Milano lo fà, ma qui come pro capite è 1000 volte peggio. Mi vergogno di essere milanese e chiedo scusa a tutti quei poveracci che per loro sfortuna sono transitati in questo "ridente" e sicuramente ricchissimo (solo di multe) comune.
Stefano Vismara - Cologno Monzese (MI)

Kuda -VC ha detto...

Sig. Vismara, la sosta in seconda fila è un problema e lamentarsi che non sia consentita ci sembra alquanto bizzarro. Le cause di forza maggiore sono di natura medica o emergenziale, o legate a difficoltà di spostamento delle persone.
Vi è la possibilità, per chi si inserisce in isola pedonale per errore di comunicare il fatto alla polizia locale ed evitare così la multa. Se è uscito in retromarcia da via Tizzoni ha commesso un'ulteriore infrazione poichè la stessa è senso unico verso il centro.
Lamentarsi che vi siano sistemi che dissuadono dal commettere infrazioni o limiti di velocità a 30 km/h (che sono gli unici strumenti per salvaguardare la sicurezza dei cittadini) non le fa onore.
La politica di Cernusco è quella di tutelare i propri cittadini, tutti, sia gli automobilisti che i pedoni e i ciclisti, che, sulla strada, sono i più deboli.

Stefano Vismara ha detto...

Sig. Kuda, è ovvio che non intendevo parcheggiare in seconda fila (quindi si rimangi il "bizzarro"), ma solo accostare per permettere a mia moglie di scendere, cosa impossibile per le ragioni che ho precedentemente scritto, lo stesso vale anche per la zona dell'ospedale e gli altri 6 punti. In quanto alla retromarcia sono stato consigliato da una cittadina che più avanti (all'incrocio con via de Barnabiti) vi era la telecamera e non appena entrato da via Cavour e quindi non ho avuto scelta; e visto che non ho causato ingorgo nè intralcio ho qualche dubbio che i pochi metri in retromarcia per uscire dalle VS trappole sia considerata un'infrazione. In quanto a comunicare il fatto alla polizia locale nessuno lo sa, e poi la multa mi è stata notificata 45 giorni dopo, pensa che se vado adesso annullano? Secondo il sito della polizia locale no di certo. Però se fossi andato a mangiare in un noto locale all'interno della ZTL allora oltre al conto mi avrebbero dato il modulo per non pagare la multa, e sembra che funzioni!. Sulla salvaguardia dei cittadini non stò neanche a ribattere, sono di gran lunga gli automobilisti e i motociclisti i più deboli e colpiti, quindi mi risparmi il suo banale "pontificare".

Kuda -VC ha detto...

Le indicazioni su come segnalare l'entrata per cause di forza maggiore in ZTL sono indicate nei cartelli della ZTL stessa. La retromarcia è infrazione sempre, non solo se uno provoca ingorghi. Le telecamere individuano gli accessi impropri in ZTL non le uscite, una volta che uno èe dentro vale il codice della strada e l'uscita dalla ZTL non provoca una seconda infrazione.
Rispetto agli utenti deboli, bhe, in uno scontro auto - bicicletta difficilmente èe l'automobilista ad essere a rischio di vita.

Giulia lagiulia ha detto...

Dovendo recarmi in ospedale a trovare un bimbo mi sono ritrovata nella ztl, convinta che v.le Uboldo fosse a senso unico non ho fatto inversione... non voglio criticare il comune, ci mancherebbe, ma la ztl è Troppo vicina all'ospedale... sapete dirmi se posso far qualcosa per evitare la multa anche se so che l'errore è dovuto ad una mia distrazione? !

Kuda -VC ha detto...

Salve Giulia. Segnali il fatto alla polizia locale di Cernusco.

Kuda -VC ha detto...

Salve Giulia. Segnali il fatto alla polizia locale di Cernusco.

Giulia lagiulia ha detto...

Come posso contattarla eventualmente tramite Mail?!

Kuda -VC ha detto...

La Polizia Locale è a disposizione per tutte le informazioni telefonando al numero verde 800532330, numero gratuito, o allo 02/9290501, negli orari di ufficio.

Kuda -VC ha detto...

La Polizia Locale è a disposizione per tutte le informazioni telefonando al numero verde 800532330, numero gratuito, o allo 02/9290501, negli orari di ufficio.