Pages

giovedì 17 marzo 2011

Perché vengono tagliati gli alberi in via don Sturzo?

Alcuni simpatizzanti hanno notato che nei giorni scorsi sono stati tagliati alcuni alberi nei pressi del parcheggio di via Sant’Ambrogio (angolo via don Sturzo) e ci hanno chiesto spiegazioni.

Il progetto all’interno del quale viene operato il taglio è il Contratto di Quartiere II, ovvero il progetto di riqualificazione globale che coinvolge l’area degli edifici ALER di via Don Sturzo, ma non solo. Rientrano in questa operazione, infatti, anche la riqualificazione del centro sociale ex-Cariplo e dell’asse del Naviglio. Questo finanziamento viene erogato dalla Regione Lombardia in varie tranche sulla base di un progetto presentato nel 2005.
L’attuale amministrazione sta operando sulla base di un progetto esecutivo già approvato e sul quale si possono effettuare cambiamenti fino ad un massimo del 20% pena la perdita del finanziamento.

I cartelli che si vedono nei pressi del cantiere di via Don Sturzo fanno riferimento ad una delibera del 2010 che recepisce alcuni cambi proposti dal Comune ed approvati dalla Regione Lombardia.

I cambi principali sono stati:
- l’eliminazione del parcheggio per TIR previsto in via Melghera, angolo via Padre Kolbe;
- la realizzazione di una pista per skateboard;
- l’eliminazione di una pista per mountan bike nel parco Lungo Naviglio.

In questo modo si è venuti incontro alle richieste dei giovani ma soprattutto si è risparmiata dalla conversione in parcheggio per camion una grossa area evitando ai residenti della zona anche il via vai di mezzi pesanti.

Rispetto all’intervento che ha visto l’abbattimento di 8 piante in via Sant’Ambrogio, è stato necessario per rispondere alla domanda crescente di parcheggi per i residenti della zona, contando anche che sono stati realizzati due nuove palazzine di edilizia popolare dietro a quelli già esistenti in fondo a via Don Sturzo. Il progetto prevede però un’azione di ripiantumazione nei pressi del parcheggio che verrà realizzata in autunno, ovvero nel momento migliore per favorire la crescita delle piante.

Cogliamo l’occasione per segnalare che a fine aprile verrà interessato da lavori di riqualificazione anche il parco giochi di via Don Sturzo. Anche in questo caso si dovrà procedere con la rimozione di alcune piante e anche in questo caso l’ambito sarà interessato da una ripiantumazione autunnale. Nel progetto, infine, è prevista una piantumazione intensiva sull’asse del Naviglio.

Nel complesso si è data una risposta al bisogno di parcheggio attraverso la creazione di 18 nuovi posti auto, si provvederà alla sostituzione di tutte le piante rimosse e si è evitato di creare un’area per TIR che avrebbe peggiorato la qualità di vita dei residenti.

3 commenti:

martino sacchi ha detto...

sì, ma tagliare alberi adulti è sempre una cosa negativa: quanti anni ci vorranno perché quelli piantumati (posto che attecchiscano) ricomincino a dare ombra e fresco?

Vivere Cernusco ha detto...

A Cernusco stiamo cercando di piantare piante già adulte come fatto nelle vie Vespucci e in Falcone Borsellino. Purtroppo alcune piante devono essere tagliate per realizzare opera utile alla città. Rispetto a quanto previsto dai progetti iniziali molte piante sono state salvate.

sara sacchi ha detto...

Mi inserisco solo per segnalare che proprio nella nuova via Falcone Borsellino molti degli alberi messi a dimora di recente stanno seccando. Ciò accade nonostante sia presente un impianto di irrigazione(forse non correttamente alalcciato). Sarebbe possibile intervenire?